skip to Main Content
segreteria@cmp-spiweb.it | newsletter
Centro Milanese di Psicoanalisi - Società Psicoanalitica Italiana
Consultazione e psicoanalisi per adolescenti e ragazzi a Milano

Possono rivolgersi a uno psicoanalista:

  • preadolescenti dagli 11 ai 13 anni
  • adolescenti e giovani adulti dai 14 ai 25 anni
  • genitori che riconoscono un malessere nel proprio figlio o incontrano difficoltà nell’accompagnarne il percorso di crescita

Quando rivolgersi a uno psicoanalista?

Quando l’adolescente manifesta:

  • disagio emotivo
  • difficoltà con i coetanei
  • ansia e attacchi di panico
  • depressione
  • ritiro dall’ambito sociale
  • hikikomori
  • disturbi dell’apprendimento
  • disturbi del sonno
  • disturbi alimentari
  • autolesionismo
  • abuso di sostanze
  • dipendenza da internet
  • problemi sessuali
  • bassa autostima
  • insuccesso scolastico

Quando il genitore:

  • sente in crisi il proprio ruolo educativo
  • non riconosce o non comprende più il comportamento del figlio
  • sente vani i tentativi di aiutare il figlio

Come si sviluppa la terapia?

Per i ragazzi minorenni

Occorre l’autorizzazione da parte di entrambi i genitori.
Il primo incontro può avvenire con l’adolescente o con i genitori o con entrambi, in base alle esigenze presenti nelle singole situazioni.
La consultazione e la cura prevedono incontri con l’adolescente e, con diverse modalità e frequenze, il coinvolgimento dei genitori.

Per i ragazzi maggiorenni

Il coinvolgimento dei genitori è concordato tenendo conto delle esigenze presenti in ogni situazione.
Genitori e adolescenti possono essere seguiti dallo stesso psicoanalista o da colleghi diversi.

Per i genitori

I genitori possono incontrare uno psicoanalista per colloqui di sostegno alla genitorialità.

Back To Top