skip to Main Content
Centro Milanese di Psicoanalisi - Società Psicoanalitica Italiana

20 febbraio 2018 FRONTIERE DELLA PSICOANALISI: La bellezza della scelta

Informazioni

Iscrizioni

Inviare scheda di iscrizione compilata e firmata via:
– e-mail amministrazione@cmp-spiweb.it

La scelta di un’inquadratura, di un soggetto accomuna il lavoro di un fotografo con quello di un analista che nel discorso di un paziente ricerca il “fatto scelto”?

Giuseppe Civitarese, Psicoanalista SPI
incontra
Ferdinando Scianna, fotografo

“Mi piace il termine interpretazione perché può anche essere usato per indicare cosa una persona pensi di un’opera d’arte o di un interprete, ad esempio dell’interpretazione di un pianista di una sonata o dell’interpretazione di un attore di un ruolo. Questo uso della
parola interpretazione enfatizza l’espressività unica e personale di ciascuno. Mi piace pensare all’interpretazione dell’analista come ad un modo creativo per dire cosa egli pensi di alcuni aspetti del paziente”

(L. Aron, 1996)

Interventi di:
Anne Alvarez, Anna Ferruta, Emanuele Ferrari, Stefano Bolognini, Massimo Bocchiola, Tim Parks, Paolo Boccara, Giuseppe Riefolo

Back To Top