Skip to main content
Genitori-figli

Musica e adolescenza di Monica Bomba

Musica e adolescenza
di Monica Bomba

“Quello che mi piace della mia musica è che risveglia i fantasmi dentro di me.
Non i demoni, ma i fantasmi.”
(David Bowie)

Nel febbraio 2024 è uscito l’ultimo numero di KnotGarden, la rivista online di Psicoanalisi del Centro Veneto di Psicoanalisi curata da Patrizio Campanile e redatta da Anna Cordioli, dedicato alla musica e all’adolescenza, agli adolescenti in musica, alla musica nella storia degli adolescenti, alla musica della personalizzazione.

Trovo molto suggestivo, anche per descrivere questo numero di KnotGarden, intitolato appunto “Musica e Adolescenza” e curato da Massimo De Mari, l’incipit di P. Campanile che si legge in calce ai numeri scaricabili gratuitamente dal sito del Centro Veneto di Psicoanalisi:

“Viaggiando per la Gran Bretagna si possono visitare alcuni knot (nodo) garden ricostruiti sulla base di disegni e antecedenti di epoca elisabettiana. Si tratta di piccoli giardini costruiti in modo da poter essere percorsi in modo continuo in innumerevoli catene di vie: specie di labirinti senza un unico punto d’arrivo; intrecci di sentieri tra basse aiuole che possono essere percorsi senza mai perdere di vista l’insieme delle altre possibili strade”.

Così anche questo numero “Musica e Adolescenza” è un vero e proprio giardino nel quale lasciarsi trasportare dalla musica e dalle parole di dodici analisti di tutta Italia, attraversando le 347 pagine di racconti e riflessioni.

Massimo De Mari così descrive il progetto nell’Introduzione

“Lo scopo che ci siamo proposti in questo KnotGarden è quello di capire cosa è cambiato nel mondo interno dell’adolescente del terzo millennio rispetto a quello delle epoche immediatamente precedenti di cui siamo stati testimoni diretti o che abbiamo ereditato dalle generazioni precedenti alla nostra.

Naturalmente per fare questo abbiamo utilizzato il punto di vista della musica, intesa come contenitore ideale del mondo delle emozioni quindi quello più vicino all’inconscio.

Questo KnotGarden si divide in due parti che ho intitolato, come per la copertina di un ideale long playing “LATO A – La musica dell’adolescenza” e “LATO B – L’adolescenza attraverso la musica”.

(continua)